Welfare aziendale e Terzo Settore: opportunità (anche) in situazioni emergenziali?

di Franca Maino – Percorsi di secondo welfare

pubblicato su Rivista Solidea 1/2020

Nell’arco di pochi anni, in Italia, è andato sviluppandosi un vero e proprio mercato del welfare aziendale fatto di società di consulenza, società di servizi, società provider (Razetti e Santoni 2019), che hanno visto in questo ambito un’opportunità di investimento e al contempo un’occasione per ripensare la propria offerta di prestazioni, in molti casi prestando anche attenzione alla dimensione sociale[1]. In questo mercato hanno trovato spazio anche enti del Terzo settore (in particolare cooperative e imprese sociali), che non solo mettono a disposizione servizi sociali, destinati alle persone e alle famiglie, alimentando le piattaforme di welfare aziendale, ma sono in grado di fornire alle imprese anche tutto il processo di infrastrutturazione operativa e tecnologica per la predisposizione di un piano di welfare. La loro presenza ha portato molti ad interrogarsi in merito alle opportunità e alle sfide che il welfare aziendale apre per il mondo cooperativo, in particolare dal punto di vista dell’imprenditorialità sociale.

I servizi e le prestazioni destinati ai lavoratori possono infatti diventare un importante volàno per l’economia cooperativa, in particolare per quella che opera nel sociale. Il potenziale del welfare aziendale per le imprese sociali riguarda due fronti: nel primo gli ETS sono intercettati dalle società provider e inclusi, in quanto erogatori di servizi, nelle piattaforme di welfare. Nel secondo si trovano ad intermediare la domanda di prestazioni e benefit che proviene dalle aziende profit ma anche dallo stesso mondo cooperativo, che sempre più si pone il problema di come tutelare i propri soci e collaboratori e accrescerne il benessere personale e lavorativo.

[1] In merito, AIWA, l’associazione che in Italia riunisce 18 tra i principali operatori di welfare aziendale, stima che il valore del mercato relativo ai soli provider sia pari a 7 miliardi di euro.

Qui l’articolo https://secondowelfare.it/terzo-settore/welfare-aziendale-e-terzo-settore-opportunit-anche-in-situazioni-emergenziali.html?fbclid=IwAR2XlverM8elooUBWG47D0C-R8HWYe1j-oaFqN0uBnhsCU8guoyNrwNOKR8

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget